Appartamenti a San Vito Lo Capo – info@hotelventodelsud.it – Tel: (+39) 389 5099722

standard-title Erice

Erice

Il mito e la leggenda: ERICE
Erice si trova arroccata sull’omonimo Monte a 751 m s.l.m. e da qui si gode nelle giornate di sole una vista panoramica impareggiabile sul tirreno verso Nord, sulla città di Trapani, le saline, le isole Egadi, la costa occidentale e l’entroterra verso Sud. In questo antico borgo fondato dagli Elimi, forse profughi troiani, veniva venerata la grande Dea della fertilità dai vari popoli del Mediterraneo. Fatta tutta di pietra Erice conserva ancora oggi il suo charme di cittadina medievale con i suoi vicoli e cortili. La visita inizia a Porta Trapani, una delle antiche porte urbiche. Da qui a pochi passi si trova la Chiesa Madre con la Torre campanaria duecentesca, un tempo torre di avvistamento. La Chiesa fu costruita ai primi del 1300. Affascina il contrasto tra l’esterno in pietra viva e l’interno rivestito nel secolo scorso con stucchi e gessi. Molto bello il retablo marmoreo del 1513 che sovrasta l’altare maggiore. Si prosegue passeggiando per le stradine tortuose con il loro selciato particolare fino ad arrivare al Balio – il giardino comunale con le sue terrazze panoramiche che spaziano tutto l’orizzonte dal Monte Cofano alle Egadi e in giornate particolarmente terse fino a Pantelleria o Capo Bon in Africa. Sulla punta estrema del Monte si visita il Castello di Venere, chiamato così perché in tempi antichi si trovava qui il santuario della grande Dea, poi nel XII sec. i Normanni costruirono la fortezza che in parte è ben conservata. Si passeggia verso il cuore del paese passando dalla Chiesa S. Giuliano, una delle oltre trenta chiese che esistevano un tempo ad Erice. Da notare che in epoca medievale fino al 1936 la cittadina si chiamava proprio Monte S. Giuliano. Non lontano si trova anche il Centro di Cultura Scientifica Ettore Majorana, situato in un antico convento e famoso in tutto il mondo per il suo lavoro scientifico. Sulla piazza principale si visita il piccolo Museo Cordici all’interno della biblioteca, dove è conservata una bellissima Annunciazione di Antonello Gagini (1525) e interessanti reperti neolitici e altri risalenti al periodo romano. Interessante anche l’artigianato ericino con i suoi tappeti colorati  fatti a mano sul telaio o la ceramica che riproduce gli antichi disegni. Questi prodotti si possono vedere anche alla mostra di “Eurocraft”, progetto finanziato dalla Comunità europea, assieme ai prodotti artigianali  dei loro partner tedeschi, irlandesi ecc. Una visita ad Erice non si può però concludere senza aver assaggiato i dolci alle mandorle, fabbricate un tempo dalle monache nei conventi.

Loading…
  • Baglio Macari (trilocale)

    La Villetta “Baglio Macari”, trilocale, 7 posti letto di circa mq 80, è di nuova costruzione, ben arredata, con balcone e veranda esterna attrezzata. Situata su due elevazioni – piano terra (zona giorno) e piano primo (zona notte)

  • Casa Paolo (quadrilocale)

    L’appartamento “Case Paolo”, quadrilocale, è sito al centro di San Vito Lo Capo e, precisamente, nella Via Savoia n. 172. Ha una superficie di circa mq 100, di nuova ristrutturazione, ben arredato, con ampio cortile esterno attrezzato. Situato al piano terra, in pieno centro paese, a circa 200 metri dalla spiaggia

  • Casa Stella (trilocale)

    L’appartamento “Casa Stella”, trilocale, è sito al centro di San Vito Lo Capo e, precisamente, nella Via Savoia n. 172. Ha una superficie di circa mq 90, di nuova ristrutturazione, ben arredato, con ampia veranda esterna attrezzata allo stesso piano del meraviglioso appartamento.

  • Casa Antonino (bilocale)

    L’appartamento “Casa Antonino”, bilocale è sito al centro di San Vito Lo Capo in Via Flores Vincenzo n. 26, una traversa della centrale Piazza Santuario sede della Chiesa Madre. Il Bilocale ha una superficie di circa mq 60.

Itinerari

Loading…